In mtb intorno al Passo del Bocco di Bargone
Bocco 22
Discesa dal Santuario di Velva a Bargonasco

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 11/2011
connessione Punto di partenza: Santuario di Velva
Come arrivare: Il santuario è raggiunto dall'itinerario 11 e dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dal piazzale del Santuario aggiriamo a destra l'edificio e prendiamo la strada asfaltata che sale con un tornante.
Stiamo seguendo al contrario l'itinerario 3 e l'itinerario 11. Troviamo i segnavia 5terre e FIE r16 e percorriamo la strada che diventa sterrata e prosegue con moderati saliscendi.
Ad un bivio (km 2,1) prendiamo la strada a destra che sale fino al crinale (km 3) dove incontriamo la strada che sale da Missano.
Svoltiamo a destra e saliamo al bivio (km 3,8) dove lasciamo a destra l'itinerario 11 per proseguire sulla strada principale.
Con percorso quasi pianeggiante raggiungiamo le case di Prato (km 4,4).
Imbocchiamo la strada a sinistra (segnavia FIE r5) e scendiamo ad un cancello con passaggio pedonale (km 4,6).
Seguiamo la strada per meno di cento metri e svoltiamo a destra per imboccare il sentiero segnalato.
Inizia la lunga traversata della testa della valle. Dopo un tratto pianeggiante scendiamo per attraversare un ruscello e superiamo a spinta la breve salita che segue.
La traversata è interrotta da altri ruscelli che superiamo allo stesso modo prima di raggiungere un altro cancello (km 5,6). Dopo quaranta metri svoltiamo a sinistra e scendiamo con qualche tornante, passiamo per località One e raggiungiamo il rio Frascarese (km 6).
Attraversiamo un altro ramo del torrente incontrando prese dell'acquedotto e saliamo al bivio col sentiero per il monte Pu (km 6,1).
Il sentiero diventa una strada che scende senza alcuna difficoltà percorrendo la riva destra del rio Frascarese.
Superiamo un guado (km 8,3; in caso di necessità c'è anche un ponte a sinistra) ed incontriamo le prime cascine.
Attraversiamo di nuovo il torrente (km 8,8) e lasciamo a sinistra il segnavia r5 diretto a San Pietro Frascati proseguendo sulla strada (segnavia r28).
La strada scende al punto più basso e sale per superare una spalla. Scendiamo incontrando un tratto in cemento e continuiamo sulla strada fino ad una curva (km 10,2) dove la lasciamo per prendere un sentiero a destra.
Il sentiero è ingombrato da qualche frana ma è ciclabile. Il sentiero termina con una discesa in cemento, molto alta sulla strada, attenzione.
Sull'asfalto (km 10,5) svoltiamo a destra e seguiamo la strada che passa per Campegli e Massasco fino scendere a Bargonasco (km 13,6).
Dislivello: -730 m.
Ciclabilità: 99%
Osservazioni:
Asfalto: 27%
Variante 22.1.
Immediatamente prima del guado al km 8,8 inizia sinistra un sentierino segnalato r5 che corre a fianco del torrente.
Non conviene prenderlo ma proseguire sulla strada per un centinaio di metri. Qui si stacca sinistra un sentiero largo e anch'esso segnalato r5 .
Lo imbocchiamo e attraversiamo il Frascarese su un ponte ritrovando il sentiero che non abbiamo preso poco prima.
Dopo una parte agevole il sentiero sale con parti non ciclabili e raggiunge uno stretto valico (km 0,5).
Una discesa ripida, dissestata ma ciclabile ci porta a un bivio (km 0,7) dove lasciamo il segnavia diretto a San Pietro per svoltare a sinistra su un sentiero segnalato FIE r28 .
Attraversiamo una zona rocciosa e scendiamo alle case di Casareggio (km 0,9) dove seguiamo a sinistra la strada asfaltata.
Superiamo l'Oratorio (km 1,1), percorriamo qualche metro e saliamo a sinistra in uno stretto sentiero erboso che costeggia una recinzione.
Saliamo superando qualche parte non ciclabile, attraversiamo un oliveto e giungiamo nei pressi di una casa (km 1,5) che il sentiero costeggia.
Poco più avanti iniziamo a scendere e raggiungiamo una strada asfaltata (km 1,7) per prendere la strada erbosa dalla parte opposta.
La strada costeggia un muraglione e conduce rapidamente a Castiglione Chiavarese (km 2,1). Ciclabilità: 94%. Aprile 2015.



mappa  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  gps

Go down from Santuario di Velva to Bargonasco

Updating:
11/2011
Start point: Velva Sanctuary
How to arrive: The Sanctuary is reached by the itinerary 11 and by the itinerary 3.
Itinerary.
From the square of the Sanctuary we revolve to the right the building and we take the asphalted road that it climbs with a hairpin bend.
We are following contrarily the itinerary 3 and the itinerary 11. We find the trai sign 5terre and FIE r16 and we cross the road that becomes a dirty one and it continues with moderate ups and downs.
To a fork (km 2,1) we take to the right the road that climbs to the ridge (km 3) where we meet the road that climbs from Missano.
We turn to the right and we go up to the fork (km 3,8) where we leave to the right the itinerary 11 to continue on the principal road.
With almost level run we reach the houses of Prato (km 4,4).
We take to the left the road (trail sign FIE r5) and we go down to a gate with pedestrian passage (km 4,6).
We follow the road for less than one hundred meters and we turn to the right for taking the signalled path.
It begins the long crossing of the head of the valley. After a level tract we go down for crossing a brook and we overcome to pushed the brief slope that follows.
The crossing is interrupted by other brooks that we overcome equally before reaching another gate (km 5,6). After forty meters we turn to the left and we go down with some hairpin bends, we pass for place One and we reach the brook Frascarese (km 6).
We cross another branch of the stream meeting takings of the aqueduct and we go up to the fork with the path for the Pu mountain (km 6,1).
The path becomes a road that goes down without any difficulty crossing the right shore of the brook Frascarese.
We overcome a ford (km 8,3; in case of necessity there is to the left also a bridge) and we meet the first farmhouses.
We cross again the stream (km 8,8) and we leave to the left the trail sign FIE r5 to St. Pietro Frascati continuing on the road (trail sign r28).
The road goes down to the lower point and goes up to overcome a shoulder. We go down meeting a tract in concrete and we continue on the road to a curve (km 10,2) where we leave it to take to the right a path.
The path is encumbered by some landslide but it is cycle. The path finishes with a descent in concrete, very high on the road, beware.
On the asphalt (km 10,5) we turn to the right and we follow the road that passes for Campegli and Massasco to go down to Bargonasco (km 13,6).
Gradient: -730 ms.
Cycle: 99%
Observations:
Asphalt: 27%

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.